0721 22251CONTATTACI
0item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

SEMINARIO - LA CTU MEDICO-LEGALE: COMPITI DEL CTU, DEL CT DI PARTE E DELL’AVVOCATO

Breve descrizione

MILANO MARITTIMA - 06 MAGGIO 2019
SEDE: HOTEL EMBASSY & BOSTON  - VIA ANELLO DEL PINO 17


Orario: 9,30-13,00/14,30-18,00


Prezzo comprensivo di IVA

Disponibilità: Disponibile

146,40 €

* Campi obbligatori

146,40 €

Dettagli

PRESENTAZIONE:

La CTU, nelle determinazione del danno alla persona, ha assunto un ruolo decisivo nella valutazione del giudice a cui fa da contraltare la scarsa attenzione degli avvocati all’elaborato peritale che sovente non si avvedono di nullità o errori che influiscono sul quantum risarcitorio e sui profili di responsabilità, in particolare medica e da RCA.
In altri termini si ottengono risultati inferiori alle attese o, a volte, rigetto delle domande che, con l’attenzione dovuta, potrebbero essere evitati.
L’incontro si prefigge di individuare i compiti del CTU e dei CT di parte nel settore medico-legale, alla luce della normativa processuale civile, illustrando altresì l’attività dell’avvocato durante lo svolgimento delle operazioni peritali, anche nel caso di nomina di CT di parte.
L’incontro si contraddistingue per il taglio operativo ed interattivo, che consentirà a professionisti di formulare quesiti e di riflettere sulle problematiche più ricorrenti nella pratica professionale.

OBIETTIVI:

- Come censurare la CTU nelle sue varie  

-Illustrare i compiti del CT di parte e dell’avvocato

- Chiarire i dubbi sui poteri del CTU in attesa dei decreti delegati sulle linee guida certificate nella Legge Gelli

-Esaminare i criteri di determinazione del danno biologico, alla luce dei vari baremes, in particolare in caso di micropermanenti

- Individuare i limiti di natura processuale del CTU per l’acquisizione di nuova documentazione nell’ambito del danno biologico e delle altre forme di danno non patrimoniale

Ulteriori informazioni

Relatori del Corso DOTT. D. C.
Sede del Corso Hotel Embassy&Boston**** - Via Anello Del Pino, 17 - XII traversa a mare Milano Marittima (RA)
Crediti 6

COMPITI DEL CTU E DEL CT DI PARTE
• Limiti all’attività del CTU nella ATP e nella CTU
• Divieto di acquisizione da parte del CTU d’ufficio di documenti non prodotti dalle parti
• Individuazione del nesso di causa
• Divieto di acquisizione di nuova documentazioni: problematiche
• CTU percipiente e CTU deducente
• Sindacabilità della scelta del giudice di disporre o meno CTU
• Cosa non va chiesto al CTU
• Comportamenti da evitare
• Utilizzabilità di altri prestatori d’opera: CTU collegiale
• Nomina dei consulenti tecnici d’ufficio e dei consulenti tecnici di parte nei giudizi di responsabilità sanitaria alla luce della l. Gelli-Bianco
• Autorizzazione al CTU di servirsi di ausiliari: limiti
• Cosa chiedere al CTU
• Va affidata al CTU la personalizzazione del danno?
• Compiti del CTU
• Compiti del CT di parte: modalità e termini per la produzione della ct di parte
• Ruolo del CTU nel danno da morte
• Ruolo del CTU nel danno patrimoniale
• Criteri di valutazione delle micropermanenti
• Valutazione delle preesistenze
• Differenze tra la CTU in sede civile e la consulenza in sede penale
• Obblighi di motivazione del giudice con riferimento alla CTU
• Limiti all’obbligo di motivazione del giudice con riferimento alle argomentazioni dei CT di parte
• Ruolo del CTU nella valutazione del danno non patrimoniale
• Utilizzabilità della CTU in un giudizio diverso
• Comunicazione alle parti della bozza di relazione e onere di contestazione
• Scelta dei baremes
• Il CTU può esprimere valutazioni giuridiche?
• Il CTU può valutare il danno patrimoniale e la diminuita capacità lavorativa generica o specifica?
• Come si contesta la ctu?
• Può il giudice disattendere le argomentazioni tecniche svolte dal consulente tecnico d'ufficio nella propria relazione?
• Il CTU è un pubblico ufficiale?
• Come ottenere chiarimenti dal CTU
• Ricusazione del CTU
• Liquidazione dei compensi al CTU: criteri e reclamo
COMPITI DELL’AVVOCATO
• Rimedi preventivi e successivi nei confronti di un quesito improprio, incompleto o non ritenuto pertinente alla fattispecie
• Lettura e attenta valutazione dell’intera relazione di CTU e non solo delle conclusioni
• Individuazioni di eventuali nullità processuali
• Criteri per censurare le valutazioni del giudice sulla CTU in appello e nel ricorso per Cassazione
• Principio dell’autosufficienza nel ricorso per Cassazione, con riferimento alla CTU
• Può essere sindacata in appello e in Cassazione la decisione del giudice di non ammettere la consulenza tecnica?
• Può essere sindacata in Cassazione la mancata valutazione da parte del giudice delle argomentazioni del CTU di parte?
• In quali casi e con quali modalità può essere censurata in Cassazione, quale vizio di motivazione la mancata adesione del giudice alle risultanze della CTU?
• Ammissibile quale motivo di revocazione in Cassazione il travisamento delle risultanze della consulenza tecnica?