0721 22251CONTATTACI
0item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

CORSO AVANZATO - LA RESPONSABILITÀ SANITARIA AD UN ANNO DALLA LEGGE GELLI – BIANCO PRIME PRONUNCE GIURISDIZIONALI, QUESTIONI APERTE E NODI ANCORA IRRISOLTI. TECNICA DI REDAZIONE ATTI IN MATERIA DI RESPONSABILITÀ MEDICA

Breve descrizione

PESARO - 13 - 14 DICEMBRE 2018
SEDE: BAIA FLAMINIA RESORT, VIALE PARIGI 8


Prezzo comprensivo di IVA

Disponibilità: Disponibile

280,60 €

* Campi obbligatori

280,60 €

Dettagli

PRESENTAZIONE
Ad un anno circa dalla emanazione della legge Gelli Bianco, sussistono ancora nodi irrisolti sia per le incertezze nella interpretazione della normativa, sia per il ritardo del legislatore nell’emanare i decreti delegati, in particolare quella relativo alle linee guida e all’assicurazione obbligatoria che non consentono di dare piena attuazione alle principali mofifiche normative. Sotto il profilo penale, la giurisprudenza della Cassazione ha fugato i  dubbi sull’ applicazione della L. Gelli o della L. Balduzzi , quale legge eventualmente più favorevole,  mentre sotto l’aspetto  civilistico  resta ancora irrisolto il nodo dell’entrata in vigore della normativa in tema di  responsabilità aquiliana del sanitario a cui fa da contraltare la responsabilità di natura contrattuale della struttura. Il programma del corso sarà incentrato, con riferimento alla responsabilità penale, sulle nozione  di imperizia , quale causa di non punibilità del medico ove si siano osservate le linee guida e le buone pratiche,  e sulla distinzione dalla negligenza  e imprudenza che non affievoliscono la responsabilità penale del medico.  In relazione alla responsabilità civile del medico, generalmente di natura extracontrattuale, si tratterà  della tecnica di redazione degli atti in materia di responsabilità medica, della difficoltà per l’avvocato di articolare la domanda su profili contrattuali (inerenti alla struttura sanitaria) ed extracontrattuali (inerenti al medico) ed i differenti oneri probatori;  si analizzeranno i principi applicabili con riguardo alla c.d. vicinanza alla prova , con riferimento al soggetto su cui incombe il relativo onere e la eventuale residua applicazione della teoria del c.d. contatto sociale. Verranno anche individuati  i residui profili di responsabilità contrattuale del sanitario (per violazione di un’obbligazione contrattuale). Saranno approfonditi, alla luce dei nuovi orientamenti della giurisprudenza  i profili concernenti la cartella clinica, la sua tenuta, i soggetti legittimati a richiederla e l’obbligo della struttura di consegnarla, con le relative conseguenze in caso di inadempimento. La natura del consenso informato (da contrattaule ad extracontrattuale per il medico, di natura ancora contrattuale per la struttura), pone numerosi problemi in ordine all’onere della prova ed alla perdurante validità dei principi affermati dalla giurisprudenza. Saranno oggetto di apprendimento anche la natura necessariamente  contrattuale della struttura sanitaria pubblica e privata, alla luce della nuova legge ed eventualmente anche extracontrattuale per i fatti antecedenti il 1 aprile 2017,  la relativa responsabilità per disfunzioni o insufficiente organizzazione e gestione,  i limiti della rivalsa e della surrogazione nei confronti del sanitario responsabile; verranno anche  esaminati  i profili di responsabilità dei diversi operatori sanitari (primario, assistente , ’equipe medici-paramedici -ausiliari) e dei differenti presupposti di responsabilità di ciascuno. Ci si soffermerà sulla responsabilità in caso di emergenza sanitaria (es: 118) e eventi catastrofali sia di origine naturale (terremoti, inondazioni) sia umana (attentati, disastri ferroviari, etc). Sotto il profilo processuale ci si soffermerà sull’ azione diretta del soggetto danneggiato nei confronti della compagnia di assicurazione della struttura e del medico,  alla necessaria esperibilità dell’accertamento tecnico preventivo o della mediazione, analizzando le ricadute positive  e negative della relativa scelta . Una sessione sarà dedicata alla ctu medico-legale , ai  danni risarcibili, patrimoniali e non patrimoniali e al danno da morte.

Ulteriori informazioni

Relatori del Corso Presidente di Sezione della Corte di Cassazione Dott. Domenico Chindemi
Sede del Corso Baia Flaminia Resort - Via Parigi, 8 61121 Pesaro (PU)
Crediti 10

PROGRAMMA PRIMA GIORNATA 13.12.2018
Mattina
La responsabilità penale del medico e distinzione tra imperizia, negligenza e imprudenza
Causa di non punibilità o abolitio criminis parziale?
Costituzione di parte civile : conviene?

Pomeriggio
Il nesso causale nella responsabilità medica
Principio della vicinanza alla prova in caso di responsabilità aquiliana
Responsabilità da contatto sociale: esiste ancora?.
Consenso informato: inadempimento contrattuale o extracontrattuale?
requisiti di validità del consenso: contenuto, forma
- soggetti legittimati a prestare il consenso.


PROGRAMMA SECONDA GIORNATA 14.12.2018
Mattina
Contratto di "assistenza ospedaliera": contenuto e limiti
Cartella clinica
Successione nella posizione di garanzia
Responsabilità della struttura sanitaria per difetto di organizzazione e per fatto del personale sanitario
Responsabilità della Regione per emergenza sanitaria (es: 118) ed eventi catastrofali sia di origine naturale (terremoti, inondazioni) sia umana (attentati, disastri ferroviari, etc)
Profili di responsabilità di diversi operatori sanitari (primario, assistente , equipe.
Rivalsa e surrogazione della struttura sanitaria pubblica e privata
Obbligo di assicurazione
Infezioni nosocomiali
Emotrasfusioni
Vaccinazioni

Pomeriggio
Tecnica di redazione della domanda risarcitoria: la difficile convivenza tra azione contrattuale nei confronti della struttura e extracontrattuale nei confronti del medico
Residue fattispecie di responsabilità contrattuale del medico per violazione di obbligazione contrattuale
Criteri risarcitori del danno patrimoniale e non patrimoniale da responsabilità medica
Danno da morte.