0721 22251CONTATTACI
0item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

BILANCIO E REDDITO D'IMPRESA 2018

Breve descrizione

PESARO – 29 MARZO 2018


SEDE: HOTEL SAVOY - VIALE DELLA REPUBBLICA 22
ORARIO: 14,30 – 18,30


Prezzo comprensivo di IVA

Disponibilità: Disponibile

97,60 €

* Campi obbligatori

97,60 €

Dettagli

Novità relative al bilancio d'esercizio dopo la nuova riforma e impatto dopo la legge di stabilità 2018

Ulteriori informazioni

Relatori del Corso Dott. Gianluca Cristofori
Sede del Corso Hotel Savoy - Viale della Repubblica, 22 61121 Pesaro (PU)
Crediti 4

Programma :
Bilanci 2017: nuovi principi contabili e novità del reddito d’impresa.
Una preziosa occasione per analizzare nel dettaglio le principali novità di ordine contabile e fiscale che incidono sui contenuti dei bilanci relativi all’esercizio 2017. Merita, infatti, ricordare che l’Organismo Italiano di Contabilità (OIC) ha diffuso un nuovo set di principi contabili nazionali recante profonde modifiche alla prassi contabile nazionale, con riguardo sia al bilancio di esercizio, sia al bilancio consolidato di gruppo.
Di grande rilevanza, poi, le ricadute di ordine fiscale, tanto che il 3 agosto 2017 sono stati approvati due decreti attuativi della riforma fiscale del reddito d’impresa proprio a seguito delle novità di ordine contabile appena introdotte.
L’incontro è quindi articolato in modo tale da affrontare, con un adeguato grado di approfondimento, le principali novità con cui gli operatori dovranno confrontarsi nei primi mesi del 2018.
Novità derivanti dall’attuazione della Direttiva 2013/34/UE sui bilanci di esercizio e consolidato di gruppo ex-D.Lgs. n.139/2015 e novità recate dai nuovi principi contabili OIC approvati nel 2016 e nel 2017:
 disciplina transitoria, cambiamento dei principi contabili e correzione degli errori;
 finalità e postulati del bilancio: le principali novità introdotte;
 modifiche alle modalità di contabilizzazione delle spese di ricerca e pubblicità;
 modifiche ai processi di ammortamento di marchi e avviamento;
 effetti della rilevazione dei crediti e dei debiti attualizzati e secondo il criterio del costo ammortizzato
 rilevazione al fair value degli strumenti finanziari derivati: diverse categorie di strumenti derivati e relativi criteri di determinazione del fair value;
 modifiche alle modalità di rilevazione in bilancio delle azioni proprie;
 altre novità in materia di contenuti minimi delle relazioni al bilancio;
 bilanci in forma abbreviata: nuove semplificazioni e opzioni
 nuovi bilanci per le micro-imprese.
Nuove modalità di determinazione della base imponibile ai fini dell’IRES e dell’IRAP per i soggetti che adottano i principi contabili OIC (D.M. 3/8/2017):
 criteri di qualificazione, imputazione temporale e classificazione in bilancio previsti dagli OIC;
 applicazione e rilevanza fiscale del postulato della prevalenza della sostanza sulla forma;
 operazioni tra soggetti che redigono il bilancio in base agli OIC (diversi dalle micro-imprese) e soggetti che invece non li applicano (ivi comprese le micro-imprese);
 rilevanza fiscale dell’adozione del criterio del costo ammortizzato;
 trattamento fiscale dei finanziamenti infragruppo infruttiferi o a tassi “significativamente” diversi da quelli di mercato;
 criteri per la qualificazione fiscale degli strumenti finanziari derivati come “di copertura”;
 rilevanza ai fini dell’IRAP dei componenti imputati direttamente a patrimonio netto;
 clausola di salvaguardia per i comportamenti pregressi non coerenti.
Revisione della normativa secondaria ACE (D.M. 3/8/2017):
 modalità di determinazione del patrimonio netto rilevante ai fini della quantificazione del beneficio;
 ambito soggettivo e oggettivo di applicazione della nuova causa di sterilizzazione della base ACE (“incremento delle consistenze dei titoli e dei valori mobiliari, diversi dalle partecipazioni”);
 effetti derivanti dall’acquisto, vendita e/o annullamento di azioni proprie;
 irrilevanza dell’incremento di patrimonio netto conseguente alla concessione, da parte dei soci, di finanziamenti infruttiferi o a tassi “significativamente” diversi da quelli di mercato;
 effetti derivanti dalle rettifiche operate in sede di prima adozione dei principi contabili OIC, nonché dalla rilevazione degli errori contabili cd. “rilevanti”;
 disciplina prevista per i soggetti IRPEF in regime di contabilità ordinaria;
 novità per la disciplina anti-elusione;
 clausola di salvaguardia per i comportamenti pregressi non coerenti.