0721 22251CONTATTACI
0item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

SEMINARIO ON LINE-ACCERTAMENTO TECNICO PREVENTIVO E CONSULENZA TECNICA D’UFFICIO Attività del CTU in caso di azione penale o domanda risarcitoria civile da infezione da Covid 19 Compiti del CTU, del CT di parte e dell’avvocato Analisi e rapporti tra i

Breve descrizione

EVENTO  ON LINE SU PIATTAFORMA CISCO
20 MAGGIO – Orario: 9,30-13,00/14,30-18,00


Prezzo comprensivo di IVA


Disponibilità: Disponibile

146,40 €

* Campi obbligatori

146,40 €

Dettagli

PRESENTAZIONE:

La figura del CTU ha assunto negli ultimi anni un ruolo decisivo nell’ambito dei giudizi civili, oltre che penali, agevolato dalla scarsa attenzione dei giudici e degli stessi avvocati all’elaborato peritale, raramente contestato e comunque, difficilmente disatteso dai giudici. L’incontro si propone una  disamina completa inerente al ruolo del consulente tecnico, d’ufficio e di parte, sia nel giudizio civile che in quello penale e sulle principali questioni in tema di accertamento tecnico preventivo (sia quello tradizionale, sia quello speciale previsto dalla l. Gelli Bianco), analizzando le principali tematiche sia interrelazionali tra i due istituti, sia singolarmente considerati  alla luce della più recente giurisprudenza.  Una sessione sarà dedicata ai compiti del  CTU in caso di azione penale e/o domanda risarcitoria civile da infezione da Covid 19, sia nel caso di imputazione di epidemia colposa che di omicidio colposo, con particolare riguardo alle strutture private (RSA) Saranno, in particolare,  chiariti  i limiti di natura processuale del CTU nei diversi ambiti della ATP e della CTU anche ai fini dei rispettivi poteri di acquisizione di nuova documentazione e, con particolare riferimento al danno biologico e al danno differenziali i nuovi criteri, previsti dalle sentenze di San Martino 2, per la determinazione dei rispettivi danni Verrano illustrati i criteri di scelta, nell’ambito dei giudizi sulla responsabilità sanitaria, tra la ATP e la mediazione e le ricadute nel successivo giudizio di merito. Oggetto di attenzione saranno  i compiti del CT di parte e dell’avvocato nella valutazione e critica nel controllo dell’operato del CTU e delle risultanze della relazione peritale. L’incontro si contraddistingue per il taglio operativo ed interattivo, che consentirà ai partecipanti di formulare quesiti e di riflettere sulle problematiche più ricorrenti nella pratica professionale.

 
 

Ulteriori informazioni

Relatori del Corso DOTT. D. C.
Sede del Corso ON LINE
Crediti 7
 

COMPITI DELL’AVVOCATO
• Differenti poteri in caso di azione civile, penale e costituzione di parte civile
• Documenti da produrre in considerazione dell’onere della prova (contrattuale o extracontrattuale)
• CTU percipiente e CTU deducente
• Lettura e attenta valutazione dell’intera relazione di CTU e non solo delle conclusioni
• Individuazioni di eventuali nullità processuali
• Utilizzabilità della CTU in un giudizio diverso
• Differenze tra la CTU in sede civile e la consulenza in sede penale
• Rimedi preventivi e successivi nei confronti di un quesito improprio, incompleto o non ritenuto pertinente alla fattispecie
• Criteri per censurare le valutazioni del giudice sulla CTU sia in appello sia nel ricorso per Cassazione
• Principio dell’autosufficienza nel ricorso per Cassazione, con riferimento alla CTU
• Può essere sindacata in appello e in Cassazione la decisione del giudice di non ammettere la consulenza tecnica?
• È sindacabile in appello e in Cassazione la scelta del giudice di disporre CTU?
• Come sindacare in appello e Cassazione la mancata valutazione da parte del giudice delle argomentazioni del CTU di parte?
• Ammissibile quale motivo di revocazione il travisamento delle risultanze della consulenza tecnica?
• Ricusazione del CTU
• Liquidazione dei compensi al CTU: criteri e reclamo

ACCERTAMENTO TECNICO PREVENTIVO

• Quando conviene fare l’ATP e quando conviene la mediazione?
• Se l’intimato non si costituisce o dichiara di non voler transigere occorre comunque effettuare l’ ATP?
• Possibile il rigetto della istanza di atp?
• Possibile l’intervento ad adiuvandum, ex art. 105 ,.c 2, c.p.c. in ATP?
• Come si ripartiscono le spese della procedura di ATP?
• Quali i comportamenti da evitare in ATP?
• La mediazione e l’ATP sono compatibili con il principio comunitario della tutela giurisdizionale effettiva?

ATP IN TEMA DI RESPONSABILITÀ SANITARIA
• ATP in caso di responsabilità da Covid 19
• Quali soggetti devono partecipare alla ATP
• È da subito e sempre obbligatoria la partecipazione delle compagnie di assicurazione?
• Se si nomina un solo consulente in ATP vi è nullità?
• Il mancato completamento dell’a.t.p. nel termine perentorio di sei mesi quali conseguenze comporta?
• Qual è la natura del termine di 90 giorni per l’avvio del procedimento sommario di cognizione?
• Come conciliare il mancato completamento dell’a.t.p. nel termine di legge con il termine di novanta giorni per l’avvio del procedimento sommario di cognizione?
• Utilizzabile nel successivo giudizio di merito l’ATP che sconfini dai limiti delineati dal giudice?

CONSULENZA TECNICA

COMPITI DEL CTU E DEL CT DI PARTE
• Compiti del CTU in caso di azione penale o domanda risarcitoria civile da infezione da Covid 19?
• Accertamenti del CTU in caso di imputazione di omicidio colposo ai tempi del Covid 19
• compiti del CTU con riguardo alle strutture private (RSA) ai tempi del Covid 19
• Comportamenti da evitare
• Utilizzabilità di altri prestatori d’opera: CTU collegiale
• Nomina dei consulenti tecnici d’ufficio e dei consulenti tecnici di parte nei giudizi di responsabilità sanitaria alla luce della l. Gelli-Bianco
• Autorizzazione al CTU di servirsi di ausiliari: limiti
• Cosa chiedere al CTU
• Va affidata al CTU la personalizzazione del danno?
• Compiti del CTU
• Compiti del CT di parte: modalità e termini per la produzione della ct di parte
• Valore confessorio della CT di parte
• Ruolo del CTU nel danno da morte
• Ruolo del CTU nel danno patrimoniale
• Criteri di valutazione delle micropermanenti
• Valutazione delle preesistenze
• Divieto di acquisizione da parte del CTU d’ufficio di documenti non prodotti dalle parti
• Obblighi di motivazione del giudice con riferimento alla CTU
• Limiti all’obbligo di motivazione del giudice con riferimento alle argomentazioni dei CT di parte
• Ruolo del CTU nella valutazione del danno non patrimoniale
• Comunicazione alle parti della bozza di relazione e onere di contestazione
• Scelta dei baremes
• Il CTU può esprimere valutazioni giuridiche?
• Il CTU può valutare il danno patrimoniale e la diminuita capacità lavorativa generica o specifica?
• Come si contesta la ctu?
• Le dichiarazioni del CTU sono assistite da pubblica fede?
• Può il giudice disattendere le argomentazioni tecniche svolte dal consulente tecnico d'ufficio nella propria relazione?