0721 22251CONTATTACI
0item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

CORSO AVANZATO - TECNICA DI REDAZIONE ATTI IN MATERIA DI RESPONSABILITÀ MEDICA AD UN ANNO DALLA LEGGE GELLI – BIANCO CON RIFERIMENTO ALLA RESPONSABILITÀ MEDICA, ALLA RESPONSABILITÀ SANITARIA, ALLA RESPONSABILITÀ DELLA STRUTTURA , ALLA MANCANZA DI CONS

Breve descrizione

MILANO MARITTIMA - 09 - 10 APRILE 2018
SEDE: EMBASSY & BOSTON, VIA ANELLO DEL PINO 17


Prezzo comprensivo di IVA

Disponibilità: Disponibile

280,60 €

* Campi obbligatori

280,60 €

Dettagli

PRESENTAZIONE
La legge Gelli Bianco in materia di responsabilità sanitaria, oltre ai nodi ancora controversi relativi alla individuazione delle linee guida che consentono l’esonero dalla responsabilità penale in caso di imperizia, alla rivalsa della struttura sanitaria, alla assicurazione obbligatoria, pone al difensore sia del paziente che della struttura una serie di problemi relativi alla tecnica di redazione degli atti sia in primo grado che in appello e alle relative comparse di risposta.
Sotto il profilo processuale ci si soffermerà sulla esperibilità dell’accertamento tecnico preventivo o della mediazione, analizzando le ricadute positive e negative della relativa scelta e sulle questioni processuali che possono porre problemi ai rispettivi difensori.
Il seminario si propone di individuare la corretta tecnica di redazione del ricorso , dell’accertamento tecnico preventivo e dell’atto di appello alla luce degli ultimi orientamenti della giurisprudenza in materia di responsabilità sanitaria , evidenziando le questioni processuali rilevanti in sede civile, in sede penale e in caso di costituzione di parte civile.
Una sessione sarà dedicata al compito del difensore con riferimento alla ctu medico-legale che assume un ruolo sempre più rilevante e decisiv nelle cause di responsabilità medica.
Particolare attenzione sarà riservata anche ai danni patrimoniali e non patrimoniali della vittima e al danno da morte degli eredi, individuando le relative voci di danno, la loro corretta formulazione e le eccezioni eventualmente opponibili.
L’incontro si concluderà con un’esercitazione consistente nella stesura del ricorso su un caso pratico
Ampio spazio sarà dedicato ai quesiti.

Ulteriori informazioni

Relatori del Corso Presidente di Sezione della Corte di Cassazione Dott. Domenico Chindemi
Sede del Corso Hotel Embassy&Boston**** - Via Anello Del Pino, 17 - XII traversa a mare Milano Marittima (RA)
Crediti 12

PROGRAMMA PRIMA GIORNATA
Tecnica di redazione della domanda risarcitoria: la difficile convivenza tra azione contrattuale nei confronti della struttura e extracontrattuale nei confronti del medico
Residue fattispecie di responsabilità contrattuale del medico per violazione di obbligazione contrattuale
Tecnica di redazione con riguardo:
a) nesso causale
b) contatto sociale nei confronti della struttura
c) cartella clinica con riferimento ad c.d. “danno evidenziale”
d) successione nella posizione di garanzia
e) infezioni nosocomiali
f) emotrasfusioni
g) vaccinazioni
h) Rivalsa e surrogazione della struttura sanitaria pubblica e privata
Questioni processuali:
• Come evitare la nullità della citazione per omessa specificazione del petitum e della causa petendi
• Come evitare la nullità della citazione per genericità della domanda.
• come incide il principio della vicinanza della prova sul relativo onere?
• si applica anche in caso di responsabilità extracontrattuale?
• chiamata di terzo: quando è opportuna?
• domanda di rivalsa nel giudizio di responsabilità intentato dal danneggiato nei confronti di più medici
• medico corresponsabile: rivalsa, regresso, surrogazione dell’assicuratore
• rivalsa da parte della struttura: inammissibilità?
• modifica delle conclusioni: limiti
• mancata riproposizione di domande in sede di precisazione delle conclusioni,
• transazione totale (dell’intero danno)tra medico e danneggiato,riflessi nei confronti della struttura sanitaria
• transazione parziale del danno conseguente all’operato del solo medico)
• medico o la struttura terzi intervenienti possono proporre proporre domande nuove
• errore medico diverso da quello prospettato nell'atto di citazione
• morte del cliente senza dichiarazione del difensore
• “dies a quo” del termine per presentare la querela
• “dies a quo” di decorrere della prescrizione penale in caso di lesioni
• “dies a quo” di decorrere della prescrizione civile in caso di lesioni
• concorso tra responsabilità del conducente investitore e dei sanitari esecutori delle cu
• prova testimoniale del danno non patrimoniale: modalità di deduzione

Costituzione di i parte civile nel giudizio penale
• costituzione di parte civile e autonomo giudizio civile nei confronti della Azienda Sanitaria
• ammissibile la duplicazione di azione civile e di costituzione di parte civile se si richiedono danni diversi?
• foro del consumatore
• richiedere la provvisionale nel giudizio penale o l’integrale risarcimento del danno?
Appello
• tecnica di redazione dell’atto di appello e della relativa comparsa di risposta.
• contumacia dell’appellato od omesso deposito del fascicolo di parte: conseguenze
• impugnazione incidentale o riproposizione della domanda non esaminata dal primo giudice
• Critiche alla sentenza con riferimento alla CTU
• Critiche alla sentenza con riferimento ai mezzi di prova
• Motivi specifici di impugnazione
• Censura estesa a tutte le ratio decidendi

PROGRAMMA SECONDA GIORNATA
Tecnica di redazione con riguardo:
• responsabilità della Regione per emergenza sanitaria (es: 118) ed eventi catastrofali sia di origine naturale (terremoti, inondazioni) sia umana (attentati, disastri ferroviari, etc)
• responsabilità della struttura sanitaria per fatto proprio (art. 1218 c.c.)
• difetto di organizzazione
• per fatto del personale sanitario (art. 1228 c.c.)
• responsabilità primario, assistente , equipe, infermiere, medico del pronto soccorso, medico del reparto
• responsabilità psichiatra, medico di guardia, oncologo, otorino,
• consenso informato: inadempimento contrattuale o extracontrattuale?
Danni non patrimoniali
Tecniche di deduzione
• danno biologico, morale, esistenziale
• danno da perdita di chance
• danno iatrogeno
• danno da cenestesi
• micropermanenti
• onere della prova
• personalizzazione del danno
• liquidato il danno non patrimoniale sotto forma di rendita
Questioni
• risarcimento e indennizzo da parte del proprio assicuratore privato contro gli infortuni
• omessa diagnosi di un tumore terminale
• intervento inutile ai fini di un miglioramento della salute o della qualità della vita
• denuncia-querela rivelatasi infondata
• sanzione in caso di frazionalibilità del credito
Danno patrimoniale
Criteri risarcitori
• danno presente e danno futuro
• determinazione dell'incapacità permanente di guadagno
• esclusione della Incidenza automatica del grado di invalidità permanente della persona sulla sua capacità lavorativa specifica
• danno da incapacità di lavoro permanente
• danno patrimoniale futuro
• danno alla casalinga
• danno al disoccupato, al minore allo studente
• danno da incapacità temporanea di guadagno

Danno da morte
• danno biologico iure hereditatis
• danno biologico iure proprio
• danno catastrofale
• danno da premorienza (c.d. danno intermittente)
• morte del danneggiato prima del risarcimento per cause indipendenti
• morte del danneggiato a causa delle lesioni prima del risarcimento
• criteri di risarcimento del danno da premorienza
• lucro cessante per la morte del familiare
• rilevanza della pensione di reversibilità
• danno da mancata aspettativa ereditaria
• mancato reddito da capitale è risarcibile
• danno patrimoniale dei genitori per la morte del figlio